…Freddo (a Murmansk)


Questa estate il sole morde.

Dopo Scipione, Caronte, Minosse, Nerone, Caligola e Lucifero (ci manca solo Asdrubale), cominciamo a desiderare il freddo.

L’inizio di Caccia ad Ottobre Rosso – Hunt for Red October

Murmansk (MYPMAHCK) è una città nell’estrema parte nord-occidentale della Russia, porto di mare sul Golfo di Kola, a 32 km dal Mare di Barents, sulla costa settentrionale della Penisola di Kola, non lontano dal confine russo con la Norvegia e la Finlandia; è capoluogo dell’Oblast’ omonima. La più grande città  all’interno del Circolo Polare Artico. In questo periodo la temperatura varia dai 12° fino a poco sopra lo zero. In inverno la media è meno 10°, ma si raggiungono anche i meno 40°. La città è un importante base navale; il porto rimane libero dai ghiacci per tutto l’anno, grazie alla corrente oceanica nord-atlantica.

Nessun’altra città al mondo è più a nord. Per capirci Rovaniemi (Finlandia, dov’è il Villaggio di Babbo Natale) è più a Sud di almeno 200 km. Santa Claus da quelle parti è un meridionale.

http://wikitravel.org/it/Murmansk

Costruita a inizio secolo per motivi militari, conta 350mila abitanti e conserva l’iconografia caratteristica della vecchia Unione Sovietica. È base dei famosi rompighiaccio atomici e dei (temuti) sommergibili ad energia nucleare il cui ruolo è stato fondamentale fino agli ultimi anni ’80 e soprattutto durante il periodo della “guerra fredda”. La regione di Murmansk contiene la più grande concentrazione di residui nucleari del mondo e ora, grazie alla fine della guerra fredda, è diventata la pattumiera atomica del pianeta. Già 10 anni fa la costa intorno alla città era disseminata da 100 carcasse di reattori arrugginiti. Ognuna di loro era vecchia di almeno 40-50 anni. Al momento si sa che per liberare la regione e pulire tutto ci vorranno almeno 50 anni e svariati miliardi di dollari.

Murmansk in motion from Alexander Bergan on Vimeo.

.

La notte polare e il cielo ghiacciato regalano fenomeni spettacolari come l’aurora boreale e nuvole iridescenti “rainbow clouds” o circolari.

Sky from Alexander Bergan on Vimeo.

.

  from Maxim Letovaltsev on Vimeo.

.

Per farci un’idea com’è la vita lì ecco qualche link:

Allora si va? O ci ricordiamo del condizionatore? L’accendiamo…

__________________

AGGIORNAMENTO

Lilia mi ha suggerito nel commento questo film tedesco “AUSGERECHNET SIBIRIEN“. E’ una specie di “Benvenuti MOLTO al Nord”

Un pensiero su “…Freddo (a Murmansk)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...