O mio caro buon Perù non ti voglio offender più

Pordenone, Gesù sostituito con Perù in una canzone per non turbare i musulmani: bufera sulla maestra – Il Messaggero 30/12/2017

La parola Gesù sostituita con Perù per non urtare la sensibilità dei bambini stranieri. È accaduto alla scuola primaria Beato Odorico da Pordenone di Zoppola, come scrive Il Gazzettino. Si tratterebbe di una canzone dal titolo «Minuetto di Natale», dove in un passaggio c’è il nome di Gesù.

L’insegnante, pensando che in questo modo si potesse turbare la sensibilità di chi non appartiene alla religione cristiana, ha sostituito il nome Gesù con uno che non avrebbe messo in difficoltà nessuno. La vicenda è stata scoperta dai familiari di due fratellini che durante il pranzo di Natale hanno intonato a casa la canzoncina imparata a scuola. I genitori hanno allora chiesto spiegazioni.  […]

Bè del resto…

La ministra Fedeli agli studenti: «Sempre più migliori» You Reporter

 

Ol Vava – VAVA77

Daniele Vavassori, Ol Vava e il dialetto – da Il bello del sapere su WordPress.com

Daniele Vavassori, in arte Vava77, doppiatore, cantante, videomaker: definirlo multitasking è il minimo. La sua idea di doppiare personaggi famosi in dialetto è stata così virale da renderlo parecchio noto al vasto pubblico di internet. E noi abbiamo avuto la fortuna di incontrarlo. […] leggete il resto dell’intervista al link…


.
Lo conoscevo per Pota Pig. Il suo canale youtube: VAVA77
.
“Fare il pirla (nel senso più costruttivo del termine), che magari è quello che passa attraverso il video, non significa non avere niente nella testa. Io dico che serve, io dico che è quasi una missione, è fin terapeutico, bello.”

– Daniele sei grande!

Ullapatata!

Era l’esclamazione tipica di Lupo Lupone, il lupo tontolone, più sfigato che cattivo nella serie di Cappuccetto a Pois.

Key Frame Cappuccetto a Pois

Nella Tv Svizzera degli anni ’70 c’era un programma di animazione seguitissimo dai bambini di allora: era Cappuccetto a Pois che rivisitava la storia di Cappuccetto Rosso con i pupazzi di Maria Perego (la creatrice di Topo Gigio). I personaggi sono infatti pupazzi di gommapiuma animati su sfondo nero da animatori completamente vestiti di nero.

Con aria scanzonata viene adoperato un linguaggio molto semplice, ma libero da vezzeggiativi e diminutivi che, sino ad allora, caratterizzavano la letteratura per l’infanzia.

Tramite l’ironia ed il divertimento, questa serie veicola un’indiretta funzione educativa: liberare i bambini dalle paure infantili attraverso l’esperienza della bambina con un vestitino a pois che riesce ad avere la meglio sul Lupone.Cappuccetto a pois – il link alla pagina della T.S.I.


.

.

.

.

Commedianti in natura

Sono le foto più divertenti del 2017 aventi come protagonisti gli animali. Ecco i finalisti del Comedy Wildlife Photography Awards 2017, il concorso di fotografia che premia le foto più buffe, di cui sono stati proclamati i vincitori.

Il premio, giunto alla sua terza edizione, è stato assegnato il 13 dicembre scorso. In tutto sono 14 le immagini selezionate, a cui è stato riconosciuto un particolare pregio. Non si tratta solo di tempismo perfetto e ironia ma anche di un modo diverso di focalizzare l’attenzione del pubblico sugli sforzi di conservazione della fauna selvatica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E il vincitore è… HELP!

Questo slideshow richiede JavaScript.