Scajola, Marcegaglia, Prestigiacomo dicunt


Ministero Sviluppo Economico

Il Ministro Scajola annuncia il rilancio della produzione di idrocarburi in Italia

Roma, 18 giugno 2008

(da Assomin Notizie di Giugno 2008)

Intervenendo all’Assemblea Nazionale dell’Unione Petrolifera, che si è tenuta a Roma il 18 giugno, il Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola ha sottolineato la necessità di un rilancio dell’Esplorazione e Produzione dell’Olio e del Gas in Italia, come punto basilare della pianificazione energetica.

La decisione verrà inserita nel contesto di una Strategia energetica nazionale, che sarà sottoposta a pubblica consultazione e dibattito attraverso una Conferenza Nazionale sull’Energia e l’Ambiente.

Enunciata all’inizio del suo mandato dal Ministro da cui dipende l’intero settore dell’energia, l’affermazione acquista un significato particolare.

Scajola ha affermato: Nell’ambito della Strategia Energetica Nazionale saranno messe a punto misure per il rilancio delle attività di ricerca e produzione di idrocarburi, per la diversificazione dell’approvvigionamento, per l’ammodernamento delle attività di raffinazione e per la liberalizzazione della distribuzione dei carburanti.

Ha poi specificato: Lo sfruttamento delle risorse nazionali di idrocarburi, stimabili in 100 miliardi di euro, ha trovato finora un formidabile ostacolo sia nella complessità delle procedure di autorizzazione, sia nell’opposizione riscontrata a livello locale. Lo dimostrano le vicende dei giacimenti dell’Alto Adriatico, del Delta del Po, della Basilicata. Queste situazioni di stallo non possono essere ulteriormente tollerate. Il Consiglio dei Ministri adotterà una serie di disposizioni per semplificare le procedure e rimuovere vincoli, nel rispetto delle esigenze di tutela dell’ambiente e della salute delle popolazioni.

È una presa di posizione netta e chiara che lascia bene sperare in un rilancio dell’Esplorazione e Produzione in Italia. Ci sono notevoli possibilità per una ripresa della produzione di gas naturale, essendoci ancora riserve recuperabili (pienamente accertate) di 146 miliardi di metri cubi di gas, alle quali si aggiungono riserve potenziali fra 120 e 200 miliardi di metri cubi. Alle quali si sommano 2 miliardi di barili di petrolio, fra riserve recuperabili e riserve potenziali.

Marcegaglia e Prestigiacomo a sostegno dell’attività estrattiva

Emma Marcegaglia (Presidente Confindustria) e Stefania Prestigiacomo (Ministro dell’Ambiente) hanno mostrato nei loro interventi all’Assemblea dell’Unione Petrolifera di essere in sintonia su quello che serve al Paese per portare a termine i grandi progetti industriali ed estrattivi.massimo%20d'alema%20e%20le%20gambe%20di%20emma%20marcegaglia

Veniamo da anni drammatici – ha detto Emma Marcegagliaquando si bloccava tutto, spesso per motivi ambientali inesistenti.

Posizione alla quale la Prestigiacomo ha ribadito tutta la sua sensibilità. Ha assicurato che quella che si apre sarà una stagione dell’”ambientalismo del fare”. L’obiettivo è proprio quello di muovere ciò che è fermo.

( ! )


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...