FORZA AFRICA


17/6/2010 – Ripreso da Sahara Reporters

6253–sixty-four-of-nigerias-do-nothing-senators-for-the-world-cup-at-public-expense

Nigeria: 64 senatori ai Mondiali spesati dai contribuenti?

Sessantaquattro dei centonove senatori nigeriani si trovano in Sud Africa per assistere alla Coppa del Mondo 2010. La notizia non sarebbe stata neanche divulgata, non fosse stato per dei problemi tecnici al volo charter francese a pochi minuti dal decollo. Non sappiamo quanti parlamentari li raggiungeranno: ci saranno anche parecchi Governatori, Ministri, Presidenti di amministrazioni locali e molti, molti altri, tutti sul libro paga del Governo. Sospettiamo che tutti questi spettatori del mondiale non esiteranno a fare richiesta per i relativi rimborsi spese.

Indubbiamente, anche i legislatori e i funzionari governativi hanno tutto il diritto di andare a vedere la Coppa del Mondo: nessuno potrebbe certo avere nulla da obiettare, se solo lo facessero a loro spese. Ma è più probabile che questi parlamentari rimbecilliti e fannulloni riusciranno a farsi un bel viaggetto, a godersi il mondiale e raggranellare qualche prebenda di dubbia provenienza, per poi far pagare il conto ai nigeriani comuni, vale a dire a quelle stesse persone da loro abbandonate, che non hanno nemmeno l’elettricità per guardarsi le partite alla televisione.

Quest’indecente condotta da parte dei nostri senatori solleva più di qualche interrogativo. Non è che se fosse stata la Nigeria a vincere la candidatura per ospitare il mondiale, i senatori avrebbero cospirato per intascare parte del budget e magari metter su uno spettacolo scadente? Non sono forse in imbarazzo perché, mentre il Sud Africa organizza uno show sensazionale, il Paese in cui sono senatori e responsabili di decisioni importanti non riesce nemmeno a produrre 6000 megawatt di energia elettrica?

Non che questa sia la prima volta che i nostri politici si dedicano a condotte di questo tipo. Alcuni governatori locali avevano praticamente affittato interi piani d’albergo durante i mondiali di calcio del 2002 in Giappone. È triste, ma sarà neppure l’ultima volta che ciò accade.

Perciò è molto importante documentare queste vicende per i posteri, o forse per il giorno del giudizio. Le “vuvuzela” suonate dai politici ricorderanno ai nigeriani di come anche alcuni uomini di Stato britannici e statunitensi si recheranno in Sud Africa ad assistere alla Coppa, ma saranno costretti a dimenticare che in questi due Paesi l’energia elettrica viene fornita con regolarità, esistono programmi statali per combattere la povertà — e che, ad ogni modo, non stanno certo inviando più della metà dei loro legislatori ad assistere a questa “fiesta” del calcio.

————————–

Questi alcuni dei commenti in calce al post originale:

Ndubuisi Agu dice:

Caro Presidente Jonathan, vogliamo che venga adottata la riforma elettorale dell’On. Justice Uwais [così come proposta dalla commissione da lui presieduta nel 2008], in modo da poter cacciare questa gente, che spreca i nostri soldi dal Parlamento. In questa nazione deve valere il principio “una testa, un voto”: non accetteremo più brogli. È imbarazzante che si permetta a questi uomini, che non hanno mai prodotto alcuna legge sensata per il popolo di questo Paese, di sprecare i nostri soldi. Chiunque tra loro si rechi in Sud Africa per assistere alla Coppa del Mondo dovrebbe pagarsi il viaggio con le cospicue somme che riceve per non far nulla. Grazie.

rlow dice:

(…) È la prima volta che un Paese africano ospita i campionati mondiali, dunque il nostro Presidente deve recarsi là a rappresentarci: si tratta di un grande risultato per tutta l’Africa, perché anche la Nigeria vi partecipa con la sua squadra. Anche i senatori e i parlamentari hanno il diritto di stare lì, come chiunque al mondo desideri assistere al Mondiale; l’unica differenza è che questi ultimi dovrebbero andarci a spese proprie, dal momento che non sono lì a rappresentare la Nigeria. La gente dovrebbe provare a formulare critiche obiettive: credo che chiunque potesse permetterselo in questo momento si troverebbe in Sud Africa per guardare la Coppa, dal momento che si tratta di un immenso risultato per tutto il continente.

Oze Green dice:

Il Presidente e i 64 senatori di una Repubblica delle Banane se ne sono andati a guardare partite di calcio di alto livello in Sud Africa. Invece di darsi da fare per mettere a buon frutto i proventi delle nostre risorse petrolifere, e attirare nuovi giocatori nel nostro campionato, come al solito ci ritroviamo a partecipare a una competizione internazionale con una Nazionale messa insieme in fretta e furia. Non esiste un esercito grande abbastanza per tenere insieme il Paese, se le cose continuano ad andare così.

Nzeman dice:

Quando ho obiettato ai miei amici che Jonathan non è diverso da Obj, Yar Adua, IBB (pseudonimo del Gen. Ibrahim Babangida, golpista negli anni 80-90) e dagli altri malvagi idioti del People’s Democratic Party che hanno ridotto la Nigeria in ginocchio, mi hanno risposto che il Presidente è di buone letture e ha modi civili. Ora tutti sanno che il PDP è pieno di delinquenti senza cuore e incoscienti, di predoni e scialacquatori dei beni comuni della Nigeria: nessun altro Paese spreca e impiega male le risorse come noi. 
Johnatan non capisce che i proventi del petrolio che si spartiscono tra loro appartengono a 150 milioni di nigeriani, né lo capiscono i nostri pigri senatori e governanti. Non sembrano nemmeno accorgersi delle condizioni di estrema povertà della Nigeria!

Urhobowin dice:

“Anche i legislatori e i funzionari governativi hanno tutto il diritto di andare a vedere la Coppa del Mondo: nessuno potrebbe certo avere nulla da obiettare, se solo lo facessero a loro spese”.

Certo è così, ma immagino che diranno tutti che lo fanno a proprie spese, perché a fine giornata nessuno vedrà le loro ricevute, né i moduli per i rimborsi. Ecco perché ci serve una legge sul modello del Freedom Of Information Act statunitense. Nelle democrazie più civili, ogni cittadino ha il diritto di richiedere e avere accesso alle voci di spesa di ciascun funzionario governativo al suo servizio. Gli irlandesi sono andati anche oltre, e pubblicano questi dati su internet. Ogni cittadino irlandese, con qualche click di mouse, può venire a conoscenza delle spese di tutti i rappresentanti di Governo (inclusi i parlamentari e il Primo Ministro) direttamente online. Ecco quella che io definirei “trasparenza”.

Sunday Njokede dice:

Se i legislatori e leader sudafricani fossero stati corrotti e disonesti senza alcun ritegno quanto i senatori nigeriani, certo non avrebbero ottenuto che il Sud Africa ospitasse la Coppa del Mondo. Vergogna, Jonathan Goodluck e la sua classe dirigente di egoisti capricciosi. Li cacceremmo a suon di voti nel 2011, se solo i nostri voti avranno mai un peso. Merem Emeribe dice: Riuscite a immaginare 64 senatori degli Stati Uniti che se ne vanno a vedere i campionati mondiali in Sud Africa, a spese dei contribuenti statunitensi? Apriti cielo! Qualche testa rotolerebbe. In Nigeria, le cose vanno diversamente. Molti di questi senatori nigeriani non sono in grado di dimostrare a che tipo di legislazione si sono dedicati, eccezion fatta per la spartizione dei rimborsi del Constituency Project Fund e delle prebende periodiche. Questo Paese chimato Nigeria è andato oltre ogni possibilità di redenzione: deve succedere qualcosa, perché possiamo imparare la lezione. E Jonathan, semplicemente, NON è il buon affare che speravamo.

—————————–

Testo originale: Sixty-Four of Nigeria’s Do-Nothing Senators For The World Cup At Public Expense, di Majek Adega. Ripreso da Sahara Reporters: community online di reporter internazionali e attivisti sociali impegnati a diffondere notizie, commentari, resoconti dalla prospettiva africana-nigeriana.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...