E ORA PARLIAMO DI MONAE


Janelle Monae: “Vi racconto androidi con il cuore umano” da La Repubblica del 17/08/2010

“Arriveremo a un momento, non lontano, in cui gli androidi vivranno tra noi e svilupperanno caratteristiche e sentimenti umani”, incalza. “La tecnologia sta progredendo in maniera così prepotente che nel giro di un paio d’anni un computer potrebbe essere in grado di duplicare il contenuto del nostro cervello. A quel punto non saremmo più capaci di distinguere tra una voce amica e quella di un androide. Come reagiremo? Come educheremo i nostri figli? Come tratteremo gli androidi? Ecco cosa intendo quando dico che abbiamo bisogno di un mediatore, che nella mia opera è incarnato da Cindi, una sorta di Arcangelo della Bibbia, o per citare un esempio a noi più vicino, il Neo di Matrix”.

“La storia di Cindi, la mia musa, si presta a diversi adattamenti, quello musicale è già realtà. Lei è un’androide che s’innamora di un umano, il che è peccato nella città di Metropolis. E per questo rischia di essere disassemblata; anche se è proprio lei il cuore che media tra il braccio e la mente. È una storia che ho scritto per la gente, perché impari a rifiutare le categorie che ci dividono”, conclude con lo sguardo fisso nel vuoto. E se gli androidi fossero già tra noi?

Tiò! Foresti?

(è bella e brava, mi piace. Il video youtube non è fuori sincrono, è proprio così in originale)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...