La storia siamo noi


La storia siamo noi, nessuno si senta offeso,
siamo noi questo prato di aghi sotto il cielo.
La storia siamo noi, attenzione, nessuno si senta escluso.
La storia siamo noi, siamo noi queste onde nel mare,
questo rumore che rompe il silenzio,
questo silenzio così duro da raccontare.

Ai fini della celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia si segnala il contributo offerto dall’iniziativa Coming to 2011, a cura del Movimento di Volontariato Italiano (Mo.V.I.) che intende coniugare due importanti ricorrenze del 2011: il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia e l’Anno Europeo del Volontariato.

Con Coming to 2011, il Mo.V.I. ha pensato di ripercorrere la storia unitaria attraverso un Volume che raccoglie 25 biografie di donne e uomini tra loro molti diversi (uomini di fede, sindacalisti, padri della Costituzione. . .) ma che con le loro azioni hanno contribuito in ugual modo ad allargare gli spazi di cittadinanza, ponendo così le basi su cui è fondata l’idea di volontariato.

Per l’occasione è stato creato uno slogan: gli uomini alla storia, dalla storia ai valori, dai valori alle azioni.

Il Volume “Solidarietà e società civile nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia” sarà presentato il 13 maggio a Padova, alle ore 17,30, nel Palazzo Moroni – Sala Anziani, nel corso del Festival della Cittadinanza.

Una delle 25 biografie concerne don Tonino Bello. Si intitola “don Tonino Bello: un grande ORGANIZZATORE DELLA SPERANZA” ed è stata scritta dal nostro amico Francesco Lenoci, Carlo de Ruvo e Antonio Cecere:

Come ne veniamo fuori da un mondo in cui gli antichi valori sono andati giù, in cui il mare ha inghiottito le boe, sicure e galleggianti, cui attraccavamo le imbarcazioni in pericolo?
Secondo don Tonino Bello non basta più enunciare la speranza: occorre organizzarla.

“Ragazzi, istituite un fondo internazionale di Speranza.
Raccogliete gli scampoli superflui della vostra innocenza, i ritagli della vostra limpidezza, gli spezzoni eccedenti della vostra voglia di vivere.
Fate una colletta dei vostri sogni impossibili. Raccontate i residui delle vostre illusioni.
E inviateci subito il pacco dono della vostra misericordia. A noi adulti è più necessario di quanto non siano a voi necessari i contenitori confezionati delle nostre proteine.”
(don Tonino Bello)

“Chi spera, cammina. Non fugge.
S’incarna nella storia, non si aliena.
Costruisce il futuro, non lo attende con pigrizia.”
(don Tonino Bello)

Intervento di Lenoci 13-5-2011

Profilo autori della biografia su don Tonino Bello

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...