Le Tegnue


I pescatori locali hanno sempre chiamato le rocce sommerse del nord Adriatico “Tegnùe” per la loro capacità di trattenere e rompere le reti. Le Tegnùe sono veri e propri “reef” naturali che differiscono da quelli tropicali perché i principali organismi costruttori qui non sono i coralli, ma le alghe calcaree “Corallinacee”. Le Tegnue di Chioggia hanno una dimensione rilevante (oltre 25 Kmq ) e i subacquei che s’immergono possono apprezzare la grande varietà di forme di vita che popolano questi fondali.[…] Il valore naturalistico di questo habitat è stato riconosciuto e protetto con l’istituzione, nell’agosto 2002 di una Zona di Tutela Biologica che ha introdotto il divieto di pesca. Dodici boe luminose testimoniano l’esistenza della riserva; ormeggiando alle stesse boe e immergendosi lungo i percorsi guidati predisposti, i sub possono raggiungere i punti di maggiore interesse aumentando anche la sicurezza dell’immersione. L’Associazione “Tegnue di Chioggia” – onlus opera per salvaguardare e valorizzare questo ambiente unico. Dal sito Internet www.tegnue.it

.

.

.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...