Lunedì 9 luglio potreste essere banditi (*) da Internet dall’FBI


(*) In era di “librodifacce” invece di “banditi” si dice “bannati”. Che schifo.

Internet, lunedì rischio blackout per un virus – da Il Salvagente.it del 7/7/2012

Migliaia di computer e smartphone potrebbero essere scollegati dal web, come proteggersi.

Sono oltre 300mila i computer, tablet e smartphone che da lunedì mattina potrebbero essere messi offline dalla rete di internet. Il livello di allarme sul web è alto dopo che è stato segnalata la possibilità che un virus (per l’esattezza un malware) renda impossibile per sempre l’accesso alla rete a moltissimi utenti. Lunedì potrebeb così essere un “giorno del giudizio”, come è stato ribattezzato anche il virus, “internet doomsday”. Il virus, di tipo “Dns Changer”, era già stato bloccato dall’Fbi, che aveva messo a disposizione per i computer infettati un server “pulito”, che sarebbe dovuto rimanere attivo sino a marzo, anche se la data ultima è stata spostata, appunto, a lunedì 9 luglio. Da dopodomani quindi la protezione rischia di saltare.

“Doomsday” era stato lanciato in rete nel 2007 da un gruppo di hacker russo-estone. In questi anni si stima siano stati infettati  oltre 4 milioni di computer in tutto il mondo. Internet Doomsday è un malware che colpisce i il traffico Internet attraverso i Dns, che rendono possibile convertire i nomi degli indirizzi Ip in siti Web e viceversa: in pratica viene cambiata la “destinazione” finale dei computer dei malcapitati, che incappano in siti illegali, che ne compromettono la sicurezza dei dati.
Si calcola che 26mila siano i computer italiani affetti dal virus. Per scoprire se il proprio dns è stato modificato ci si può collegare al sito italiano del Dns Changer Working Group. In caso di infezione c’è tempo fino a lunedì per ripristinare il proprio pc.

.

Ho fatto il test cliccando sul link ed era OK. Temevo qualche segnale strano tipo:


.

Per spiegazioni dettagliate ecco il link direttamente alla pagina dell’FBI:

DNS Malvare: Is Your Computer Infected? – da FBI.gov (Federal Bureau Reserve)

.

Microsoft include già il Firewall nel sistema operativo (basta che sia attivo), inoltre si possono utilizzare il gratuito ed ottimo antivirus Microsoft Security Essentials, e l’altrettanto ottimo scanner e remover contro le malware http://www.microsoft.com/it-IT/security/ .

Si può poi abbinare ai tools della Microsoft anche Spybot S&D versione 1.6.2.

Oppure, se già non siamo Apple, utilizziamo Linux e siamo felici…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...