Torneremo, parola di italiani


I due marò italiani a casa per Natale. Napolitano: “Anche India rispetti impegni”  – Repubblica.it 21/12/2012

Accolta, fra le proteste, la richiesta del governo: per i due fucilieri un permesso di due settimane su cauzione. Entro il 10 gennaio Girone e Latorre dovranno ripartire per affrontare il processo per la morte dei due pescatori indiani. “Torneremo: parola di italiani”. Napolitano: “Siano sottoposti alla giustizia italiana”.

maro_interna_nuova

KOCHI – L’Alta Corte del Kerala ha accolto la richiesta dello Stato italiano: i due marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, trattenuti in India in attesa di processo, potranno tornare in Italia per due settimane durante le feste natalizie, grazie a un permesso speciale. Al termine della “licenza” ed entro il 10 gennaio del 2013, i due militari dovranno rientrare in India – dove si trovano da dieci mesi – e affrontare il processo per la morte dei due pescatori indiani, colpiti perché scambiati per pirati.

Per arrivare alla concessione del permesso per i due militari, l’Italia ha accettato di esporsi per una garanzia finanziaria di 60 milioni di rupie, pari a oltre 826 mila euro. Il console generale Gianpaolo Cutillo ha spiegato: “La nostra istanza è stata accolta con alcune condizioni che dovremo meglio verificare dalla lettura dell’ordine”. […]

Parlando ai due fucilieri, Napolitano ha quindi rinnovato il suo invito alle autorità di Nuova Delhi: “Rispetteremo l’impegno d’onore preso”, ovvero di rispedire in India Girone e Latorre al termine delle due settimane di permesso, ma “ci attendiamo che le autorità indiane rispettino l’impegno a una considerazione equa della vostra posizione”. “Voi non eravate nell’Oceano Indiano in vacanza – ha osservato il presidente della Repubblica -, ma per tutelare la navigazione dagli assalti della pirateria. Avete fatto il vostro dovere, e in ogni caso il vostro comportamento non può che essere giudicato dalla giustizia italiana”. […]

Commentando le proteste e le insinuazioni della stampa indiana, Latorre e Girone hanno assicurato che torneranno in India: “Abbiamo una sola parola ed è una parola di italiani!“.

T. Peter, segretario del Forum nazionale della pesca con sede a Trivandrum, ha detto all’Ansa che in questa vicenda “c’è puzza di imbroglio“. Tutti sanno, ha detto, che “esiste un’istruttoria aperta in Italia contro di loro, così si dirà a un certo punto che la loro presenza è imprescindibile per portare avanti il processo, e resteranno là”. Charles George, responsabile del Comitato di coordinamento della pesca di Kochi, ha osservato invece che “permettere ai marò di trascorrere le festività natalizie a casa loro è diventata una questione di orgoglio per l’Italia, anche se è una vergogna per l’India”.

.

Fishermen killing: Kerala HC allows Italian marines to go home for Christmas – India Today.in  19/12/2012

[…]  The advocates who appeared on behalf of Italian marines informed the court that Italy’s foreign minister has entrusted Italian ambassador to India Giacomo Sarfelice to file an affidavit before the court assuring that the marines would return to India to face the trial. The Italian foreign minister who visited the marines on December 16 had said that Italy respected the Supreme Court of India.

It is actually a decision of the union government that paved the way for the relaxation of bail norms. While considering the plea of marines, Kerala government had opposed the assurance of marines that they would return after two weeks on the ground that in case they failed to keep the promise it would be impossible to force them return. Subsequently the court asked the union government if it accepted the assurance of the Italian ambassador.

The union government informed the court that the court can take a suitable decision based on the assurance of Ambassador and they would not oppose it. Italian ambassador to India who was present at the court expressed happiness on the decision of the court. He wished all Keralites a happy Christmas.

Aggiornamento 1

Aggiornamento 2

Aggiornamento 3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...