Castello Cavalcanti e la Molte Miglia


Wes Anderson per Prada / Ecco il corto  – da Pizzadigitale.it

Eccolo qui, il corto di otto minuti diretto da Wes Anderson per Prada Classic, Castello Cavalcanti. […] La storia si inserisce pienamente nell’universo ironico e trasognato di Anderson, con il suo pupillo Jason Schwartzman nei panni di un pilota americano capitato per caso – o meglio, a causa di un incidente – in un paesino dimenticato da Dio. La piazza, ricostruita all’interno di Cinecittà, rappresenta un po’ una summa dei cliché sull’italianità – il prete, le prefiche, i vecchi al tavolo che giocano a carte, l’annoiata cassiera (Giada Colagrande), l’ameno bus che insospettabilmente passa in orario – ma il regista americano sa come usarli a suo completo beneficio. Ne vengono fuori otto minuti gradevolissimi, da riguardare per poterne cogliere tutti i deliziosi particolari – gli estintori vanno ad acqua frizzante, la gara che passa per il paese è la “Molte Miglia”, sulla tuta di Schwartzman c’è cucito il suo cognome, che è poi il nome del paese stesso – e, soprattutto, dell’italiano a macchinetta del protagonista (Completamente finito! Totale calamity disastro catastrofica!). Il pilota Cavalcanti perde la gara ma ritrova i suoi antenati, in un connubio felice di stereotipo/archetipo e in un miscuglio di lingue per cui parlando inglese e rispondendo in italiano ci si intende comunque alla grande, e tutto grazie al manubrio montato al contrario dal cognato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...